L’amore tra donne nella storia. Il nuovo libro di Daniela Danna

Spesso nel corso della storia l’amore fra donne è stato occultato da condiscendenza “pruriginosa”, dalla negazione e anche dall’atteggiamento “schivo” delle lesbiche, facendo passare il messaggio che l’amore fra donne fosse qualcosa di cui tener poco conto.
Se si considera poi il lesbismo nell’ambito del femminile in generale, non può che assumerne tutte le caratteristiche di invisibilità.
Se a causa del patriarcato e di politiche sessiste e maschiliste, nei corsi e ricorsi storici, le donne in generale hanno contato poco e nulla, figuriamoci le lesbiche!

A documentare e collocare storicamente le donne che amano altre donne, conferendo loro in qualche modo visibilità, c’è il nuovo libro di Daniela Danna: L’amore tra donne nella storia.
Il libro raccoglie le voci di donne che in occidente hanno espresso e reso pubblico questo loro sentimento.
Una ricerca di scritti ed episodi storici resa difficile a causa di censure e alterazioni. Come per i versi di Saffo che tra il VII e il VI secolo a.C. celebravano il suo amore per le donne, ma che sono stati trasmessi “eterosessualizzati” nella tradizione cristiana,

Non tutta la storia dell’amore tra donne rientra nel campo del lesbismo. Nel libro infatti si parla del riconoscimento delle “amiche romantiche” ispirate al neoplatonismo: donne che non si sposavano ma passavano la vita insieme senza suscitare scandalo o repressione.
Diverso è il panorama ottocentesco in cui le amicizie femminili, le “zitelle”, le suffragette, dovettero difendersi da infondati sospetti e dalle accuse di lesbismo.

Il Novecento poi è stata l’epoca in cui nelle grandi città, donne che amavano altre donne rivendicano visibilità, con la cultura, con i loro ritrovi e manifestando pubblicamente la loro presenza.

Una lettura che si preannuncia interessante per avere un quadro ampio e storico sull’amore tra donne.

Daniela Danna è ricercatrice in Sociologia presso l’Università del Salento, autrice di diversi volumi e altri contributi su questioni di genere, violenza contro le donne, lesbismo, politiche sulla prostituzione, relazione tra società e natura. Tra i suoi ultimi lavori Maternità. Surrogata? (2017); Dalla parte della Natura (2018) e molti altri titoli raccolti e presentati sul sito www.danieladanna.it.

Contributi di Daniela Danna sono presenti anche in questo sito.